Pubblicato il regolamento
di Città Green&Smart:
iscrizioni dal 1° gennaio

Il Centro Studi Silvio Pellico (SiPe), associazione senza fini di lucro, promuove il circuito Città Green&Smart, con lo scopo di favorire la promozione del verde urbano, della qualità della vita, delle politiche smart, del rispetto dell’ambiente e della digitalizzazione.

Suo scopo è mettere in rete le esperienze di città, paesi e comunità aderenti, favorendone la promozione anche in ambito turistico e di conoscenza, anche nell’ottica di un confronto e una presenza su base europea e internazionale.

1) STRUTTURA DEL CIRCUITO
Il circuito Città Smart&Green si configura in tre sezioni: Città Green, Città Smart e Comunità fiorite. Alle prime due sezioni è aperta l’iscrizione di città e paesi; l’iscrizione alla terza sezione è riservata agli ambiti comunitari e, nello specifico: frazioni, quartieri, Pro Loco, associazioni di cittadini.

2) QUOTA DI ISCRIZIONE E TEMPISTICHE
La quota di iscrizione richiesta per l’anno 2021 alle realtà partecipanti è fissata in forma di quota di contributo al Centro Studi Silvio Pellico (SiPe) in:
– 350 euro per i Comuni al di sotto dei 15.000 abitanti
– 550 euro per i Comuni al di sopra dei 15.000 abitanti
– 350 euro per l’adesione a Comunità Fiorite da parte di Pro Loco, associazioni di cittadini, comunità locali di frazione o quartiere.
L’inizio delle iscrizioni e del circuito annuale è possibile il 1° gennaio; da quella data è possibile inviare il materiale a supporto della candidatura, che sarà possibile integrare fino al 30 giugno; dopo il 30 giugno non sarà più possibile accettare le iscrizioni.

3) GUIDA
Si consiglia di anticipare quanto più possibile l’iscrizione, in modo da poter usufruire della “vetrina virtuale” rappresentata dai portali www.cittagreen.it e www.cittasmart.it Non appena ricevuta ed elaborata l’iscrizione, ad ogni realtà partecipante verrà assegnata una pagina nella “guida online” delle Città Green&Smart, pubblicata sul nostro portale internet.
In occasione del meeting autunnale, verrà invece pubblicata la guida cartacea delle Città e Comunità Green&Smart d’Italia che sarà ordinabile in tutte le librerie italiane, oltrechè online. L’inserimento degli iscritti alle guide è gratuito.

4) BANDIERE GREEN&SMART
Ogni anno vengono assegnate, a giudizio insindacabile del comitato tecnico, le “Bandiere Green&Smart” ai Comuni che più si sono distinti in progetti di eccellenza che abbracciano i criteri di concorso.

5) COMUNI SMART&GREEN DELL’ANNO
Ogni anno vengono premiati, con un attestato e una bandiera speciale, i primi tre Comuni che hanno ottenuto, a giudizio insindacabile della giuria, il più alto punteggio nelle rispettive categorie: Comune Green al di sotto dei 15.000 abitanti; Città Green al di sopra dei 15.000 abitanti; Comune Smart al di sotto dei 15.000 abitanti; Città Smart al di sopra dei 15.000 abitanti;Comunità Fiorita.

6) PARTNERSHIP E CANDIDATURE AD ENTENTE FLORALE EUROPE
Il progetto Città Green&Smart ha subito ricevuto un importante apprezzamento internazionale, che si traduce nella concretizzazione di una partnership con l’Association Européenne pour le Fleurissement et le Paysage – AEFP che organizza il concorso europeo Entente Florale Europe. Si tratta della principale realtà internazionale dove si confrontano, in ambito europeo, le città e i villaggi più fioriti d’Europa: i criteri di valutazione sono incentrati sulle fioriture e sulla qualità della vita. E’ compito di Città Green&Smart individuare, ogni anno, due realtà (città o villaggio) candidato a rappresentare l’Italia. Il candidato può essere scelto anche nella categoria “Comunità Fiorite” ma, in quel caso, a formalizzare la partecipazione dovrà essere, necessariamente, l’amministrazione comunale. Il team di Città Green&Smart coadiuverà il villaggio/città nella “preparazione” della visita della giuria internazionale che, di norma, avviene in estate.

7) MEETING NAZIONALE DELLE CITTA’ GREEN&SMART
In autunno (nel periodo fine ottobre/novembre) è previsto il Meeting nazionale delle Città Green&Smart: esso non vuol essere una semplice premiazione, ma un momento di confronto tra i partecipanti, dove le realtà partecipanti avranno modo di interagire e raccontare i loro progetti, attraverso una serie di workshop. Si prevede di organizzare l’evento, di anno in anno, in una località diversa, in ambito nazionale.

8) CRITERI DI GIUDIZIO CITTA’ SMART
Per la sezione “Città Smart” sono previsti i seguenti criteri-guida, che si traducono anche nello strumento di valutazione del comitato tecnico. Il punteggio massimo assegnabile dalla giuria è di 100 punti per ogni categoria. Il Comune che totalizza punteggio pieno (o il maggior numero di punti) nella relativa sottocategoria ha diritto alla menzione d’onore. I due Comuni (entro 15.000 abitanti/sopra 15.000 abitanti) che totalizzano il maggior punteggio totale nella sezione “Città Smart” vincono il titolo di “Città Smart / Comune Smart dell’anno”.

PIANIFICAZIONE URBANA SOSTENIBILE
• Manutenzione degli edifici urbani, pubblici e privati
• Recupero e riconversione degli edifici dismessi
• Regole, linee guida di design e materiali per nuove costruzioni
• Recupero degli edifici storici/dismessi (pubblici e privati) e loro fruibilità
• Valorizzazione e cura degli spazi verdi
• Armonizzazione tra le aree centrali e periferiche del centro urbano
• Trasporti urbani, valorizzazione della mobilità sostenibile e mobilità dolce
• Integrazione delle aree produttive al tessuto cittadino
• Manutenzione, pulizia e funzionalità delle vie cittadine
• Progettazione, manutenzione e armonizzazione delle Ztl o aree pedonali

POLITICHE SMART E SVILUPPO SOSTENIBILE
• Presenza di reti di comunicazione veloce (fibra, copertura telefonia mobile nel contesto
urbano e realtà circostanti); utilizzo delle nuove tecnologie a beneficio della comunità
(informatizzazione sportelli pubblici, p.a., servizi al cittadino e turistici)
• Adesione a programmi nazionali ed europei per lo sviluppo sostenibile
• Politiche di ecosostenibilità dello sviluppo urbano – (piano regolatore; presenza e incentivo all’uso di fonti energetiche sostenibili e alternative per riscaldamento e mobilità)
• Fruibilità “veloce” della città da parte dell’utenza; valorizzazione del trasporto pubblico
con presenza di parcheggi e adeguata realtà di interscambio modale; regimentazione intelligente e integrata del traffico urbano
• Coinvolgimento dei cittadini/associazioni nella vita della città e nella programmazione del suo sviluppo; fruibilità degli spazi aperti, integrazione degli eventi culturali alla vita cittadina
• Sviluppo economico sostenibile, con particolare riferimento alla pianificazione armonica dei nuovi insediamenti produttivi e industriali
• Servizi al cittadino nel campo della socialità
• Rilevazioni del gradimento dei cittadini relativamente alla buona governance e alla qualità della vita
• Informatizzazione e utilizzo delle nuove tecnologie al servizio della collettività
• Sostenibilità e sviluppo delle infrastrutture viarie di collegamento esterno

PIANIFICAZIONE TURISTICA
• Politiche di promozione turistica del territorio
• Approccio al turismo sostenibile; azioni specifiche e pianificazione
(ad esempio, itinerari ciclabili, albergo diffuso, percorsi pedonali, noleggio bike, ecc.)
• Organizzazione di eventi culturali nel corso dell’anno
(eventi musicali, festival culturali, ecc.)
• Presenza di musei, organizzazione di mostre e loro promozione
• Promozione del turismo enogastronomico e valorizzazione di prodotti “a filiera corta”.
• Presenza di punti vendita diretti di prodotti agricoli del territorio o farmer’s market
• Presenza di un ufficio/punto di informazione turistica all’interno del Comune
• Promozione turistica attraverso siti web istituzionali e non, social media, presenza
sulla stampa, ecc.; partecipazione alle fiere di settore
• Presenza di itinerari turistici “verdi” (anche di collegamento con i comuni confinanti)
• Mappatura di hotel, agriturismi, B&B e campeggi sul territorio comunale

9) CRITERI DI GIUDIZIO CITTA’ GREEN
Per la sezione “Città Green” sono previsti i seguenti criteri-guida, che si traducono anche nello strumento di valutazione del comitato tecnico. Il punteggio massimo assegnabile dalla giuria è di 100 punti per ogni categoria. Il Comune che totalizza punteggio pieno (o il maggior numero di punti) nella relativa sottocategoria ha diritto alla menzione d’onore. I due Comuni (entro 15.000 abitanti/sopra 15.000 abitanti) che totalizzano il maggior punteggio totale nella sezione “Città Smart” vincono il titolo di “Città Smart / Comune Smart dell’anno”.

POLITICHE ECOLOGICHE
• Adozione di sistemi di riciclo dei rifiuti e raccolta differenziata
• Attività di formazione didattica specifica nelle scuole
• Valorizzazione dell’agricoltura sostenibile e dei prodotti a filiera corta
• Incentivazione di sentieri, “corridoi verdi” ed elementi di connessione tra la campagna e la città
• Politiche di mitigazione dell’inquinamento produttivo e del traffico urbano
• Trasporti urbani, valorizzazione della mobilità sostenibile e mobilità dolce
• Recupero delle acque piovane e loro regimentazione
• Valorizzazione degli ambienti acquatici presenti sul territorio (fiumi, laghi, mare)
• Iniziative/progetti di valorizzazione della campagna, riserve naturali e ambiente montano, lacustre o marino
• Iniziative e politiche di tutela della biodiversità vegetale e animale

VALORIZZAZIONE DI FIORITURE E SPAZI VERDI
• Presenza di parchi urbani; loro design, manutenzione e cura
• Incentivazione delle fioriture pubbliche e private e loro armonizzazione
• Presenza di giardini botanici
• Orti comunali e “agricoltura urbana”
• Valorizzazione dei giardini scolastici
• Presenza di strutture sportive all’aperto e loro armonizzazione ambientale
• Tutela e protezione degli alberi monumentali
• Valorizzazione delle essenze floreali e arboree locali e spontanee negli spazi verdi urbani
• Presenza e integrazione degli alberi nel tessuto urbano
• Presenza, tipologia e fruizione di alberi all’esterno del centro urbano

FIORITURE PUBBLICHE E PRIVATE
• Design, varietà, dimensioni e ubicazione delle fioriture
• Densità, armonia, quantità e qualità delle fioriture
• Architettura del paesaggio/giardino
• Pianificazione di fioritura “nelle quattro stagioni”
• Giardini privati
• Fioritura dei balconi: armonia, varietà floreale, quantità
• Pratiche ecocompatibili nella cura del verde urbano e privato
• Presenza o partecipazione a competizioni locali (giardini/balconi fioriti, ecc.)
• Valorizzazione floreale di altre strutture comunali (lavatoi, monumenti, strutture dismesse, ecc.)
• Fioriture negli spazi commerciali (aziende, vetrine, strutture commerciali)

10) CRITERI DI GIUDIZIO SEZIONE COMUNITA’ FIORITE
Per la sezione “Comunità Fiorite” (aperta a Pro Loco, associazioni di cittadini , comunità locali di frazioneo quartiere) sono previsti i seguenti criteri-guida, che si traducono anche nello strumento di valutazione del comitato tecnico. Il punteggio massimo assegnabile dalla giuria è di 100 punti per ogni categoria. La realtà che totalizza il maggior punteggio totale nella sezione “Città Forite” vince il titolo di “Comunità fiorita dell’anno”.

VALORIZZAZIONE DELLE FIORITURE
• Design, varietà, dimensioni e ubicazione delle fioriture nei giardini pubblici e privati
• Densità, armonia, quantità e qualità delle fioriture
• Architettura del paesaggio/giardino
• Pianificazione di fioritura “nelle quattro stagioni”
• Giardini e orti privati: design, biodiversità, valorizzazione delle essenze locali
• Fioritura dei balconi: armonia, varietà floreale, quantità
• Pratiche ecocompatibili nella cura del verde urbano e privato
• Organizzazione diretta o presenza a competizioni locali (giardini/balconi fioriti, ecc.)
• Valorizzazione floreale di altre strutture pubbliche (lavatoi, monumenti, strutture dismesse, ecc.)
• Fioriture negli spazi commerciali (aziende, vetrine, strutture commerciali)

POLITICHE GREEN DI PROMOZIONE TERRITORIALE
• Iniziative didattiche (scuole, ecc.) di promozione territoriale, green e turistica
• Presenza/collaborazione alla gestione di un punto di informazione turistica
• Promozione del turismo enogastronomico e valorizzazione di prodotti “a filiera corta”
• Esempi di volontariato legato alla valorizzazione del verde (es. interventi di manutenzione, cura e tracciatura di sentieri, collaborazione alle fioriture pubbliche, ecc.)
• Iniziative/progetti di valorizzazione della campagna, riserve naturali e ambiente montano, lacustre o marino
• Iniziative di valorizzazione dell’agricoltura sostenibile
• Iniziative di valorizzazione storica: eventi, sagre, ecc.
• Progetti di promozione “smart” del territorio: portali web, presenza nei media, eventi fieristici o altro.

10) COMPILAZIONE DELLA SCHEDA DESCRITTIVA E INVIO DEL MATERIALE
Nella scheda di iscrizione al circuito, il Comune deve indicare la partecipazione a “Città Smart”, “Città Green” o a entrambe le categorie. Successivamente, deve essere inviata la scheda descrittiva, composta come di seguito indicato per le relative categorie.
E’ altresì importante indicare il nome di un “referente” all’interno del Comune che, a seguito dell’esame del materiale di candidatura, potrà essere contattato per la richiesta di ulteriori informazioni, delucidazioni e materiale esplicativo.
Una prima valutazione avverrà sulla base dell’invio del materiale inviatoci dai Comuni, con la successiva possibilità di una visita in incognito o in presenza della giuria tecnica nazionale.

CITTA’ SMART
Per ognuna delle categorie, è necessario fornire una descrizione delle iniziative e delle realtà presenti in ambito comunale, tenendo conto delle “sottocategorie”. La descrizione dev’essere almeno di una pagina composta in formato word a corpo Times New Roman 12 (fino ad un massimo di 10 pagine).
E’ importante integrare la descrizione con fotografie (preferibilmente in formato JPG) o, se disponibili, rendering e progetti (sempre in formato PDF).

CITTA’ GREEN
Per ognuna delle categorie, è necessario fornire una descrizione delle iniziative e delle realtà presenti in ambito comunale, tenendo conto delle “sottocategorie”. La descrizione dev’essere almeno di una pagina composta in formato word a corpo Times New Roman 12 (fino ad un massimo di 10 pagine).
E’ importante integrare la descrizione con almeno 10 fotografie di fioriture presenti sul territorio comunale (preferibilmente in formato JPG) o, se disponibili, rendering e progetti (sempre in formato PDF). Le realtà più meritevoli o quante necessitano di un approfondimento, potranno essere oggetto di una visita in incognito o ufficiale della giuria tecnica di valutazione (in quest’ultimo caso, secondo date e modalità da concordarsi con il Comune candidato).
Il team di Città Smart&Green è inoltre a disposizione delle realtà candidate per organizzare uno o più eventi di informazione sulle tematiche oggetto del circuito.

COMUNITA’ FIORITE
E’ necessario fornire una descrizione complessiva delle iniziative nell’ambito territoriale di competenza. La descrizione dev’essere almeno di una pagina composta in formato word a corpo Times New Roman 12 (fino ad un massimo di 10 pagine).
E’ importante integrare la descrizione con almeno 10 fotografie di fioriture presenti sul territorio di competenza (preferibilmente in formato JPG) o, se disponibili, rendering e progetti (sempre in formato PDF). Le realtà più meritevoli o quante necessitano di un approfondimento, potranno essere oggetto di una visita in incognito o ufficiale della giuria tecnica di valutazione (in quest’ultimo caso, secondo date e modalità da concordarsi con il Comune candidato).
Il team di Città Smart&Green è inoltre a disposizione delle realtà candidate per organizzare uno o più eventi di informazione sulle tematiche oggetto del circuito.