Al via dal 1° gennaio la rete nazionale
delle Città Green&Smart
Iscrizioni aperte a tutti i Comuni

Con il 1° gennaio del nuovo anno, parte ufficialmente il progetto “Città Green&Smart”, a cura del Centro Studi Silvio Pellico (Sipe). “E’ un’iniziativa maturata in mesi di lavoro e sulla scorta di esperienze maturate in anni di lavoro per valorizzare le politiche di innovazione, sostenibilità e valorizzazione ambientale dei Comuni italiani” anticipa Marco Civra, presidente Sipe.

“L’obiettivo non è censire e celebrare quanti oggi in Italia attuano azioni green e smart, ma mettere in condizione tutti i Comuni e le comunità di farlo, costruendo un dialogo e un confronto. Non parliamo di concorso, bensì di “rete”, di collaborazione reciproca”.

Farlo ora, per il Centro Studi Silvio Pellico “è di fondamentale importanza, perché il 2021 segnerà, di fatto, un anno di ripartenza del sistema-Italia, e non solo, dopo la lunga emergenza che ha messo in ginocchio il mondo intero. E’ importante che la ricostruzione segni un punto di ripartenza, nel segno della sostenibilità dal punto di vista economica ed ambientale, con la costruzione e il confronto secondo sistemi virtuosi. E’ un’occasione imperdibile per fare un salto nel futuro”.

Il progetto Città Green&Smart si configura attraverso due categorie di rete la cui adesione è aperta ai Comuni grandi e piccoli: si può scegliere l’adesione alle “Città Green”, alle “Città Smart” o a entrambe, secondo la volontà di ogni singola amministrazione. Esiste una terza categoria aperta alle “comunità Green”, aperta per quest’anno alle Pro Loco che intendano valorizzare il proprio territorio proponendo concorsi o iniziative di fioritura urbana.

Importante è l’inserimento in un contesto internazionale, “ciò attraverso la partnership con Entente Florale Europe, la principale rete europea che unisce villaggi e città che scommettono, anch’esse, su valorizzazione del verde pubblico e sostenibilità. Città Green&Smart ne è il partner italiano e ogni anno selezionerà, tra gli aderenti, uno o più candidati che potranno accedere alla sessione europea, con la visita in estate di una qualificata commissione di esperti internazionali”.

SCARICA IL MODULO DI ADESIONE PER IL TUO COMUNE

Modulo adesione 2021